LOROLIO 2007

Il 14 aprile 2007 la nostra azienda ha vinto il 2° concorso oleario d’Abruzzo “Lorolio” 2007, nella categoria “Packaging”, con l’anfora in vetro da lt. 0,25.

Questo è uno degli articoli apparsi sui periodici locali:

ANCHE SILVI PROTAGONISTA A LOROLIO
(Tratto dal mensile DA LEGGERE-LE TERRE DEL CERANO)
Ha preso il via, martedì 10 Aprile c.a., per il secondo anno, nella nostra Regione, il concorso oleario “Lorolio”, che ha visto in gara oltre 100 tra i migliori oli extravergini d’oliva d’Abruzzo. Organizzato con il contributo dell’Assessorato all’Agricoltura della Regione Abruzzo, dell’A.R.S.S.A. e in collaborazione con i Comuni di Loreto Aprutino, di Città S. Angelo e di Pianella, la manifestazione nasce con l’intento di promuovere la cultura della qualità dell’olio extravergine.
Al concorso, a cui hanno partecipato oltre 80 aziende abruzzesi con ben 108 campioni di olio in gara, valutati da una giuria specializzata composta da esperti provenienti dall’Italia e dall’estero, organizzata dall’O.E.A. (Organizzazione esperti assaggiatori) e guidata dal Capo panel Marino Giorgetti, sono state cinque le categorie in gara: Extravergine, DOP, Biologico, Monovarietale e Packaging. Tutti gli oli sono stati selezionati, prima di tutto, per le qualità chimiche (acidità, perossidi, spectometria) e successivamente per quelle sensoriali. La premiazione della categoria Packaging, dedicata alla valutazione delle migliori confezioni d´olio, è avvenuta sabato 14 aprile, nell’ambito della manifestazione “Lorolio nel Mediterraneo”, che ha visto la comparazione di oli provenienti dall’Abruzzo, dalla Spagna e della Grecia. Il premio, promosso dal Comune di Pianella, è stato assegnato all’Antico Frantoio Ciabarra di Silvi, in virtù della linea “semplice ed essenziale, ma al tempo stesso di grande impatto, impreziosita dall’etichetta-non etichetta che riproduce il filo dell’olio”. La premiazione si è svolta al ristorante Collevecchio di Pianella, dopo la conclusione del seminario dedicato allo scenario oleicolo del Mediterraneo, illustrato dal giornalista Marco Oreggia, con approfondimenti sulla realtà greca e spagnola. Hanno illustrato le realtà olivicole dei loro Paesi, i giornalisti e oleologi V. N. Kanvissis per la Grecia e M. Arteaga e C. Colliga per la Spagna. Il seminario si è concluso con la degustazione di alcuni campioni di olio monovarietale provenienti da cultivar tipiche della Spagna (Picudo) e della Grecia (Koroneiki). Presenti all’appuntamento il sindaco di Pianella, onorevole G. D’Ambrosio, l’assessore regionale all’agricoltura Verticelli, i sindaci di Loreto e Città S. Angelo e il direttore generale dell’Arssa. Nel suo intervento l’onorevole D’Ambrosio ha ribadito la necessità che il settore oleicolo diventi una risorsa per le future generazioni. Affinché questo avvenga, occorre che gli organi istituzionali supportino adeguatamente lo sforzo di investimento tecnologico e professionale delle aziende. L’Assessore Marco Verticelli ha ricordato l’importanza della ricerca e della formazione nel settore olivicolo per puntare sempre più sulla qualità del prodotto. Questa iniziativa, dunque, serve da un lato ad aumentare la competizione dei produttori e quindi a aumentare il livello qualitativo, dall’altro punta a consolidare il legame tra i prodotti e il territorio con tutto il suo bagaglio di storia e di cultura. Verticelli ha inoltre sostenuto l’urgenza di cominciare a lavorare fattivamente all’istituzione di una Dop unica, con varie sottozone. Un’ipotesi avanzata da più fronti che consentirebbe di abbattere una serie di costi burocratici e di ottimizzare le risorse a disposizione per la promozione dell’olio abruzzese.
La consegna del premio “Lorolio” alle altre quattro categorie è avvenuta invece domenica 15 aprile al Teatro di Loreto Aprutino. Alla cerimonia di premiazione hanno preso parte, oltre all’Assessore Verticelli, al presidente dell’ARSSA e ai sindaci di Loreto e Città S. Angelo, l’Assessore della Provincia di Pescara e Franco Farias della Rai che ha moderato gli interventi che hanno preceduto la cerimonia. “Dietro un prodotto c´è sempre qualcuno che vi dedica il suo lavoro e il suo tempo – ha detto De Falcis, direttore dell’Arssa, – e questo evento fa da corollario alle altre iniziative che l´Arssa sta rivolgendo all’olio di oliva, per valorizzare e differenziare maggiormente le produzioni abruzzesi”. La giornata conclusiva di domenica 15 Aprile, ha visto protagonista l’intera città di Loreto, che si è animata come in una grande festa, con vari stand di degustazione di prodotti tipici, con le sue botteghe artigianali aperte ai visitatori, e con rappresentazioni folkloristiche in costume tipico abruzzese, con cavalieri e carri trainati da buoi. È stata inoltre inaugurata la Mostra relativa all’educazione all’Olio e al Vino, a cura del centro didattico e C.T.P. di Loreto Aprutino e, nell’Oleoteca Regionale, sono stati esposti e degustati gli oli premiati. Il 2 giugno sarà invece Città S. Angelo la protagonista di una importante novità di questa edizione 2007: la premiazione del “Lorolio grafic”, un concorso destinato ai grafici professinisti e alle scuole di design per la migliore etichetta dedicata all’olio extravergine di oliva.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.